Servizi

Il prototipo è diventato elemento cardine nell'industrializzazione dei progetti, non solo per gli studi di affidabilità come crash test e prove di corrosione ma nell'intero ciclo di studio della vettura. Queste motivazioni impongono la massima qualità, velocità ed economicità nella costruzione dei prodotti prototipali e spingono la ricerca di tecnologie innovative e di nuovi materiali.

Ogni fase del processo produttivo è soggetta a severi controlli di personale specializzato. Gli elementi vengono consegnati al Cliente collaudati e benestarati, allegando la documentazione necessaria.

Il parco macchine del reparto presse è composto da presse idrauliche da 50 a 1000 tonnellate e da presse meccaniche da 40 a 400 tonnellate. Eseguiamo imbutiture con stampi a doppio effetto, utilizzando lamiere altoresistenziali, tailored-blank, alluminio, acciaio inox e materiali sperimentali.

Con fresatrici a controllo numerico realizziamo modelli dimostrativi, stampi in resina, in acciaio o ghisa, calibri di collaudo. Il nostro parco macchine e’ costituito da fresatrici di diversa dimensione e potenza con controllo numerico Selca dedicate alla copiatura e fresatrici con visualizzatore per spianature e lavorazioni meccaniche.

Le rifilature, nella costruzione dei prototipi, vengono eseguite mediante taglio laser. La versatilità di questi macchinari permette di tagliare elementi di qualsiasi dimensione e spessore, potendo inserire modifiche in modo molto rapido.
I programmi vengono generati con un software direttamente dal modello matematico.
Tre impianti laser "PRIMA INDUSTRIE" a 5 assi con campi di lavoro fino a 5000X3000 permettono il taglio di componenti automotive, aeronautica anche conto terzi.
Gli impianti sono dotati di una speciale testa che permette la saldatura laser (tailored blank).

Per quanto riguarda la formatura di lamierati, la nostra azienda offre materiali e metodologie diverse per la costruzione di punzoni e matrici adatti agli impieghi più svariati, dalla produzione di prototipi sino alle produzioni limitate. A raffronto con gli stampi in metallo, la nostra tecnologia consente di ridurre sensibilmente i tempi di costruzione, pur producendo stampi resistentissimi e di ottima durata.

Alla base del processo di realizzazione del prototipo risiede la competenza di esperti progettisti.

Lo stampaggio a caldo è un ciclo termo-meccanico a cui sono sottoposti gli acciai microlegati al boro (22MnB5) durante la formatura. Il foglio viene riscaldato nel forno fino a raggiungere 950 ° C per ottenere una microstruttura austenitica.

La Litla costruisce attrezzature in resina dagli inizi degli anni ’50. L’esperienza accumulata negli anni garantisce una esaudiente competenza in tale ambito. La tecnologia mette a disposizione materiali sempre più innovativi che soddisfano le caratteristiche di precisione e di rapidità di realizzazione richieste. Mediante una speciale macchina miscelatrice, la resina viene colata all'interno dello stampo. Il processo non varia a seconda della dimensione del particolare da realizzare; la colata può essere effettuata in pochi minuti per stampi piccoli, fino ad arrivare a stampi di diverse tonnellate di peso.